Chi siamo

Erano i primi anni dopo la fine della Grande Guerra. I territori a ridosso del Piave avevano vissuto e determinato in primissima persona le sorti di quella immane sciagurata tragedia. 

Erano però anni di ricrescita, dove si ritornava a costruire quanto era stato perso e distrutto. 

Oderzo, situata su una zona rialzata della pianura padana orientale, crocevia di commercianti e centro di svariate attività fin dall'epoca romana, concentrò su di sé gli sforzi di buona parte dei territori limitrofi, offrendo diverse opportunità di lavoro e di ricostruzione.

Fu così che nei primissimi anni '20 la Fratelli Caramel trasferì l'attività di produzione e imbottigliamento di gazzosa da Fagarè della battaglia a Oderzo, in via Garibaldi 34, di fronte a Palazzo Foscolo. 

Alla gazzosa si unirono il commercio di birra Dreher e dal 1925 la produzione di aceto. In una zona dove si vinificavano grandi quantità di uva era probabile che, con l'avvento dei primi caldi estivi, le cantine meno attrezzate corressero il rischio di perdere la stabilità del prodotto, facilitando così la reperibilità di materia prima adatta all'acetificazione.

Il periodo fascista e la seconda guerra mondiale portarono un altro periodo di sofferenze e profondi cambiamenti, durante i quali l'attività sopravvisse grazie alla tenacia e caparbietà di Ida Caramel. La produzione riprese vigore negli anni '50, anni in cui l'azienda si trasferì nell'allora periferia opitergina di via Cesare Battisti e si cimentò per un breve periodo anche nella produzione di liquori.

Nel 1961 Silvio Caramel scomparve prematuramente, lasciando la conduzione dell'attività al figlio Mario, che decise di riorganizzare l'azienda concentrando gli sforzi solo sull'aceto e sul commercio di bevande. 

Erano gli anni di piena espansione economica e i confini della notorietà dell'aceto Caramel valicarono la provincia di Treviso, raggiungendo buona parte del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. 

Lo stabilimento di via Battisti divenne insufficiente a soddisfare le crescenti richieste di lavoro e nel 1979 l'azienda si trasferì nell'attuale sede di via Fabrizio. Fu qui che, verso la fine degli anni '80, l'espansione del commercio dell'aceto Caramel conobbe la sua massima fioritura e consentì, in un'ottica di importanti e strategiche sinergie, una crescita considerevole dell'attività di distribuzione di bevande.

Si svilupparono il senso della cura del servizio, l'importanza dell'assortimento di referenze, il valore delle pubbliche relazioni con i clienti e con i fornitori. In poco tempo la realtà distributiva conquistò il ruolo principale nel bilancio aziendale, incrementando anno dopo anno il numero di clienti serviti, i prodotti in portafoglio, la qualità e quantità dei servizi offerti.

Continua a leggere

 

Cosa facciamo Oggi

Dal 1999 la terza generazione Caramel, guidata dalla supervisione di mamma Tatiana, ha preso la direzione dell'azienda.

Con l'avvento della globalizzazione e la concentrazione dei mercati, abbiamo deciso di lasciare la storica e primaria produzione di aceto per concentrarci sulla distribuzione di VINI E BEVANDE e diversificare le nostre attività in un nuovo, rinnovato assetto. 

Nel perfetto connubio tra storia e modernità, tra innovazione e tradizione, all'insegna della qualità, sono nate CARTA DEI VINI con un assortimento di etichette di prestigio, ENOTECA con lo showroom dei prodotti più ricercati, REGALO FOOD con le delizie dei cesti gastronomici per il natale e le raffinate idee regalo per ogni occasione, FESTEGGIAMENTI dedicato all'organizzazione, fornitura e allestimento di piccole feste e di grandi eventi. 

Tutto questo insieme al comprovato assortimento di birre nazionali ed estere, vini, acque minerali, bibite e liquori hanno fatto sì che oggi si possano annoverare oltre 1000 clienti, vero patrimonio dell'azienda e fautori del suo successo, che settimanalmente scelgono i servizi che la Caramel con i suoi brend offre.

In questi ultimi 85 anni abbiamo creato una squadra competitiva, dinamica, innovativa, al passo con le esigenze sempre più frenetiche dei tempi e stiamo lavorando affinché sempre più ristoratori, baristi, albergatori, esercenti in genere e semplici appassionati possano sceglierci e affermare che siamo la squadra giusta per loro.

Grazie nonni. Grazie papà.

Carlo Caramel

Continua a leggere